Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo.
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione di tali cookie si veda l'informativa estesa.

Azione di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e pubblicità

Collage code week

Collage foto

Curiosità, entusiasmo, stupore, scoperta, emozione, sono stati gli ingredienti che hanno caratterizzato le attività Code Week 2018. L’Istituto Comprensivo CENTRO ha partecipato per il terzo anno consecutivo alla Code Week, nelle settimane dal 6 al 21 ottobre 2018 infatti, le classi della scuole primarie hanno svolto attività di coding per avvicinare gli alunni alla programmazione informatica e al pensiero computazionale. Le attività, condotte dai docenti di classe durante il normale svolgimento delle lezioni, sono state effettuate sia in modalità unplugged ovvero senza l’ausilio di dispositivi elettronici con risorse gratuite disponibili in rete, che attraverso la LIM e/o i computer e gli strumenti di robotica educativa acquistati negli ultimi anni.

Nello specifico la classe 3^D del plesso Marchegiani ha effettuato un’attività di conding unpluggedpixel art dedicata alla Festa dei Nonni.  La scheda  realizzata rappresenta entrambi i nonni. Il disegno è sviluppato in un reticolo di 20X30 ed è composto quindi da 600 pixel.

Le classi 3^ A e B del plesso Ragnola si sono cimentati nell’attività “I labirinti di Ragnola”; gli alunni, divisi in gruppi, hanno costruito un labirinto tridimensionale usando i regoli, hanno descritto il percorso utilizzato per raggiungere la meta, utilizzando le misure della quadrettatura. Infine è stata proposta una sfida tra i vari gruppi. Le classi 2^A e 2^B del plesso Marchegiani hanno sperimentato il coding attraverso l’utilizzo di Mind, per programmare in modo divertente, intuitivo e immediato. Le classi interessate si sono ritrovate in uno spazio comune e hanno dato inizio all’ora del Coding con una danza robotica “Ode to code”. I gruppi poi si sono sfidati nella programmazione di “Mister Mind” per giocare con i tabelloni forniti dal gioco. Per concludere le classi 4 A e 4B hanno realizzato attraverso la pixel art immagini \ simboli di Halloween.


I ragazzi della scuola secondaria sono stati coinvolti in un percorso di apprendimento che abbatte le barriere dell’informatica e stimola la risoluzione dei problemi. L’attività, svolta in aula di informatica, ha permesso ai ragazzi di lavorare sulla piattaforma code.org. Con il coding i ragazzi sviluppano il pensiero computazionale e l’attitudine a risolvere problemi più o meno complessi. Non imparano solo a programmare ma programmano per apprendere. I ragazzi hanno sperimentato che “fare coding” è alla portata di tutti ed è una competenza trasversale: il fine di tutta l’attività è quello di condurre l’alunno a svolgere attività mirate a potenziare il pensiero sviluppando la capacità di individuare e concepire la soluzione di un problema in modo algoritmico.